Dell'Amore et altro

atto unico per dilettanti sulla scena della vita

di Sandro Sbarbaro

DIANA
Caro Apollonio...
Oggi convien si faccia un discorso gaio e giocoso.
Si discuta dunque dell'amore.

APOLLONIO
Ordunque Diana...
Cos'è questo coraggio che ti spinge ad affrontare una simil fatica.
Vuoi emular Ercole?

DIANA
Sarà l'aere leggiera che m'avvolge come una veste di seta.
Saranno i tuoi occhi iperscrutanti (capocchie di spillo conficcate nell'anima), o l'atmosfera...non sò.
Ma sento e debbo dirti e ragionare dell'amore.

APOLLONIO
Ragionare e dirmi di un'utopia?
Tu non sai... e se sai poco t'importa dei perigli.

DIANA
Apollonio...che n'è della tua arroganza?
Ove è lo sprezzo del pericolo messo in mostra in ben altre pugne.

APOLLONIO
Quand'io ben fossi arrogante (il che non sempre è vero), conosco i nemici fatti di membra e sangue.

DIANA
Ora io ti vedo nudo...Apollonio.
Come un bimbo che si nasconde dietro i lamenti.

APOLLONIO
I nemici non son come le parole.
Ne come le parole d'amore, e la materia d'amore infine.
Qualcosa d'inafferrabile e, al tempo stesso, soggiogante.

DIANA
Hai dunque paura...povero Apollonio?
Paura dei sentimenti... e, forse, di te stesso.

APOLLONIO
La paura è porsi un limite.
Quand'esso è invalicabile o, presumibilmente, tale si ha paura.
Io ho paura dei sentimenti nella misura in cui impediscono il dominio di me stesso.

DIANA
L'amore è un simbolo.
Una strada da percorrere ad un ritmo diseguale.
Quindi noi la percorriamo sicure con l'intuito che c'è proprio.

APOLLONIO
L'intuito?
Ecco che noi s'è spiazzati da un gioco di nervi, che scaricano elettrizzanti immagini alla velocità della luce.
Non è forse in ciò l'origine di quel che si chiama pazzia?

DIANA
Guardami...Apollonio.
Sarei dunque pazza?
Se con ciò intendi: lasciarsi trasportare dal tumultuare dei sentimenti, amare ed essere riamata... ebbene... Si!
Io sono pazza!

APOLLONIO
Orsù Diana!
Se pazzia non è... ciò che chiami Amore, ve ne sono quantomeno i germi.

DIANA
Per me l'Amore è vita!
Non c'è vita senza amore.

APOLLONIO
Il tuo credo è proprio dei puri.
La purezza (che si esalta con la sofferenza) rischia d'esser cancellata con la morte.
Delle morti per amore trasudan lacrime enormi biblioteche.

DIANA
Se innamorarsi sta a Amore come pianto sta a calore...
Io preferisco scaldarmi alla fiamma dell'Amore anche un poco.
Infine, piangermi o compiangermi.

APOLLONIO
Il calore a cui tu aneli è in realtà un processo d'autocombustione.
Si brucia dentro...
Per il continuo rincorrersi delle cellule impazzite. Senza più il controllo della ragione.
Infine, si scambia quest'alterazione visiva e mentale in calore ricevuto o dato dalla persona amata.

DIANA
Se l'Amore implica perdere la propria identità per assumerne un'altra.
Un'unica, intendo, con la persona amata.
Io voglio percorrere questa strada.
Sarà costellata di rinunce e pianti, ma anche di gioie immense come l'appartenersi.
Così capisco che si può alfin morire quando si rompe l'identità.

APOLLONIO
Ma l'amore è uno stato mentale.
Siamo noi, che da edonisti, crediamo che ciò che sentiamo e vogliamo derivi dall'influsso della persona che c'è accanto.
In realtà l'amato è solo un transfert tramite il quale noi ci amiamo.

DIANA
Non trovi (ciò ammesso) che è meraviglioso?
Amarsi è fondamentale in un rapporto.
Se ami la tua persona fai di tutto per piacerti, quindi per piacere.
Se ti piaci generi gioia, passione, senzazioni, ossia Amore.

APOLLONIO
Tu vedi che si gioca con le illusioni...
Ci s'illude di piacere per piacersi.

DIANA
Ciò che è bello piace!
A me piace sentirmi bella.

APOLLONIO
è forse amore o amarsi vivere da forzati del bello?
Tutti sorrisi, imbellettamenti e trucchi.
L'Amore è qualcosa di serio.
Non un'exercitatio.
Chi non è bello e non si sente bello, o non vuole apparire bello... deve dunque sparire?
Credo che inventarsi nuovi sia un'enorme fatica.
Giocando senza trucchi si và all'essenza dell'Amore.

DIANA
Apollonio...tu non concedi le piccole menzogne?
Non credi che a volte sia meglio lasciare intendere...
Glissare...per non scivolare in discorsi senza fine.

APOLLONIO
Sono trucchi!
Accidenti! Sono trucchi da mercanti dell'amore.

DIANA
Io credo che amare comporti, in un rapporto, saper discernere tra il bene e il male.
Io ti appartengo nella misura in cui mi appartieni.
Le discussioni che mettono in ballo la fiducia meglio evitarle.

APOLLONIO
Quand'anche tu avessi ragione... ricordati che la felicità è cosa frale.
Basta nulla e si rompe l'incantesimo.
Anni d'apprendistato alla scuola dei saltimbanchi dell'amore non servono a tener sospesa in cielo l'Utopia.

DIANA
L'Amore è un uccello bianco...
Non impallinarlo con troppi perché!


(1989)



Pagina pubblicata il 12 gennaio 2005, letta 5396 volte dal 23 gennaio 2006

Avviso per gli utenti. Dal luglio 2014 è stato deciso di inserire alcuni annunci pubblicitari sulle pagine di questo sito web nella speranza di interessare gli utenti e provare così ad ammortizzare, almeno parzialmente, i costi del progetto Valdaveto.net.