Valdaveto.net > Itinerari, sentieri, escursioni e ciaspolate > Le iniziative organizzate dalla Associazione Progetto Ambiente




Le iniziative organizzate dalla Associazione Progetto Ambiente

comunicazione a cura di Danilo Bottiroli, presidente della Associazione Progetto Ambiente  link esterno

Da molti anni l'associazione Progetto Ambiente realizza progetti nell'Appennino ed in particolare in val Borbera  link esterno .
Oltre ad aver realizzato "Val Borbera - Guida naturalistica e storico architettonica", la prima guida naturalistica e storica della valle, l'associazione propone campi di studio, di lavoro, escursioni ed iniziative finalizzate a valorizzare ulteriormente le zone appenniniche nell'ottica del turismo sostenibile.
Recentemente, con il progetto "Appennino: ambiente per percorsi educativi e naturalistici" l'associazione ha sistemato ed attrezzato alcuni percorsi della val Borbera e realizzato materiali (una guida ed un kit didattico) destinati alle scuole e a chiunque voglia fare educazione ambientale in val Borbera.

A giorni prenderÓ il via un nuovo progetto, realizzato come i precedenti grazie al contributo della Provincia di Alessandria, dal titolo "SOSTA (SostenibilitÓ Ambientale) in val Borbera".
Il progetto, che nasce come continuazione dei precedenti, prevede la realizzazione di percorsi dedicati all'educazione ambientale nella valle dei Campassi, ai piedi del monte Antola, la realizzazione di un DVD sulla val Borbera e, come al solito, escursioni, campi, incontri e dibattiti.

L'associazione Progetto Ambiente ha giÓ programmato le iniziative per la primavera e l'estate 2008: il primo appuntamento Ŕ una escursione prevista per domenica 18 maggio dall'abitato di Campassi al monte Antola  link esterno , attraverso un percorso abbastanza sconosciuto che consente di ammirare le principali vette della val Borbera.
Le iniziative sono gratuite ed aperte a tutti: per maggiori informazioni si pu˛ visitare il sito internet dell'associazione all'indirizzo web.tiscali.it/progettoambiente  link esterno o contattare i responsabili al numero telefonico 347 4205327.

 


 

Links



Pagina pubblicata il 28 aprile 2008, letta 3840 volte