Valdaveto.net > Eventi e manifestazioni > Archivio eventi (anno 2006) > Mostra fotografica Ponzini-Cresci a Brugnoni (Rezzoaglio, Genova), 16 dicembre 2006 - 31 gennaio 2007




Mostra fotografica Ponzini-Cresci a Brugnoni (Rezzoaglio, Genova), 16 dicembre 2006 - 31 gennaio 2007

di Sandro Sbarbaro
fotografie di Sandro Sbarbaro

Il giorno 16 dcembre 2006 presso la trattoria pizzeria In ti Brùgnun [1], in località Brugnoni (Rezzoaglio - Genova), è stata inaugurata la mostra fotografica "Le vie di sempre nelle montagne dell'Aveto, del Nure e del Taro - La storia di una scoperta".

La mostra merita una visita da parte degli appassionati della montagna e dei semplici fruitori del bello.
Un susseguirsi di splendide immagini affascina il visitatore che resta estasiato dalla bellezza dei panorami e dalla spettacolarità di semplici rocce o alberi visti con gli occhi di un artista.
Daniela Cresci e Ivano Ponzini hanno raccontato le valli dell'Aveto, del Nure e del Taro in maniera superba, permettendo a chi non potrà mai avventurarsi fra rocce e sentieri di volare con la fantasia.
A completare il tutto è il DVD intitolato "Le vie di sempre" di Ivano Ponzini in vendita presso il locale che ospita la mostra.
Le foto rimarranno esposte In ti Brùgnun fino al 31 gennaio 2007.

Le vie di sempre nelle montagne dell'Aveto

Ingrandisci l'immagine

Le vie di sempre nelle montagne dell'Aveto

Ingrandisci l'immagine

Le vie di sempre nelle montagne dell'Aveto

Ingrandisci l'immagine

Le vie di sempre nelle montagne dell'Aveto

Ingrandisci l'immagine

Note

[1] Trattoria pizzeria In ti Brùgnun, località Brugnoni 6, Rezzoaglio, Genova - telefono (+39) 0185 86741

 


 

Links



Pagina pubblicata il 21 dicembre 2006, letta 3795 volte
Per esprimere un commento su questo articolo si prega di contattare la redazione via e-mail

Avviso per gli utenti. Dal luglio 2014 è stato deciso di inserire alcuni annunci pubblicitari sulle pagine di questo sito web nella speranza di interessare gli utenti e provare così ad ammortizzare, almeno parzialmente, i costi del progetto Valdaveto.net.