Valdaveto.net > Eventi e manifestazioni > Archivio eventi (anno 2007) > II edizione del raduno 'Par condicio', Monte Penna, 9 aprile 2007




II edizione del raduno 'Par condicio', Monte Penna, 9 aprile 2007

Raduno di sci nordico, a scopo benefico, per politici e non

informazioni a cura dell'ufficio IAT Santo Stefano d'Aveto

Lunedì 9 aprile 2007 si terrà, sulle nevi della Foresta demaniale del Monte Penna, la II edizione del raduno "Par condicio", raduno di sci nordico (sci da fondo e ciaspole) per politici e non.
La manifestazione, organizzata dall'Assessorato al turismo del Comune di Santo Stefano d'Aveto, vedrà la partecipazione di molti amministratori locali e di molte personalità politiche.
In caso di mancanza di neve si effettueranno gare di skiroll, corse in montagna e gite a piedi.

Il raduno si terrà unitamente alla II edizione della Marcia del Parco dell'Aveto, manifestazione inizialmente prevista per il giorno 28 gennaio e rimandata per mancanza di neve.
L'iscrizione, 15 euro, è comprensiva di polentata e maglietta ricordo; le iscrizioni devono pervenire (via e-mail, via telefono) entro il 5 aprile all'ufficio IAT di Santo Stefano d'Aveto.

 

Programma della manifestazione

ore 9: ritrovo;
ore 10: partenza;
ore 11.30 circa: rientro;
ore 12.30: polenta con prodotti tipici per tutti;
a seguire si terranno le premiazioni.

 

L'incasso sarà devoluto alla "Associazione Malati del Tigullio".
La manifestazione sarà ripresa da RAI 3 e da Entella TV  link esterno , emittente locale sempre presente agli eventi organizzati sul territorio di Santo Stefano d'Aveto.

Raduno 'Par condicio 2007'

Ingrandisci l'immagine

Raduno 'Par condicio 2007'

Ingrandisci l'immagine

 


 

Links



Pagina pubblicata il 19 marzo 2007, letta 3069 volte
Per esprimere un commento su questo articolo si prega di contattare la redazione via e-mail

Avviso per gli utenti. Dal luglio 2014 è stato deciso di inserire alcuni annunci pubblicitari sulle pagine di questo sito web nella speranza di interessare gli utenti e provare così ad ammortizzare, almeno parzialmente, i costi del progetto Valdaveto.net.