Valdaveto.net > Itinerari, sentieri, escursioni e ciaspolate > Escursioni e minigite a Santo Stefano d'Aveto, gennaio - luglio 2008




Escursioni e minigite a Santo Stefano d'Aveto, gennaio - luglio 2008

a cura della redazione di Valdaveto.net su testi forniti dall'Ufficio IAT Santo Stefano d'Aveto

Di seguito vengono elencate e descritte le escursioni pianificate dall'Ufficio IAT di Santo Stefano d'Aveto per il periodo gennaio - luglio 2008.
Per prendere parte alle escursioni è richiesta la prenotazione, entro il giorno precedente, presso l'Ufficio IAT di Santo Stefano d'Aveto.
I prezzi relativi alle escursioni sono i seguenti:

  • escursione della durata di una giornata intera - euro 11,00;
  • escursione della durata di mezza giornata - euro 9,00;
  • bambini di età inferiore ai cinque anni - euro 5,00

È possibile, su prenotazione, effettuare visite alla Fattoria didattica con il costo aggiuntivo di euro 3,00.
La guida naturalistica, cui si fa più volte riferimento nella descrizione delle escursioni, è Giuseppe Maggiolo.


Sabato 5 gennaio 2008

La grande ciaspolata

(giornata intera, spostamenti con mezzi propri)

Escursione guidata in quota, oltre le bastionate sommitali del Monte Maggiorasca, nella zona delle torbiere del Monte Picchetto e del Monte Martincano. Una bella esperienza in questa stagione in cui il folto manto nevoso ancora copre le nostre vette.
Si parte dal valico del Tomarlo, a circa 1500 metri di quota, per salire tra contrafforti basaltici, radure innevate e fitte foreste di faggi all'altopiano sommitale del Picchetto - Martincano (1700 metri).
Nella stagione estiva la zona ospita fresche sorgenti e dà vita a torbiere dai preziosi esemplari botanici e zoologici.
Ma in questo periodo le torbiere silenti sono rinserrate in un vitreo candore e solo qualche aquila ci parla di loro.
Colazione al sacco in zona di vetta, ma soleggiata, e rientro per il prato dell'Anzola nel pomeriggio.

  • Appuntamento con la guida naturalistica abilitata alle ore 9.30 presso lo l'Ufficio IAT di Santo Stefano d'Aveto
  • Tempo di marcia effettiva: 4 ore e 30 min. circa
  • Abbigliamento da trekking pesante con scarponcini, ghette, racchette da neve e bastoncini
  • Colazione al sacco con bevande calde
  • Escursione d'interesse naturalistico, facile: è richiesta un po' di pratica nel ciaspolare
  • Dislivello in salita: 250 metri circa
  • Rientro previsto per le ore 17.00 circa
Top


Domenica 20 gennaio 2008

Dalle nevi dell'Appennino allo scintillio del mare

(giornata intera, spostamenti con mezzi propri)

Escursione guidata dedicata alla neve, al ghiaccio, al freddo... ma anche alla degustazione dei caldi e saporiti prodotti tipici della Val d'Aveto.
Passeggiata sulla neve nella zona del Monte Aiona, Re di Coppe, ove più severo si fa l'inverno grazie alla particolare esposizione settentrionale, ed osservazione di una scenografica cascata ghiacciata e dei circoli glaciali del Monte Aiona ricchi di relitti dell'ultima glaciazione whurmiana.
È certamente il momento migliore per parlare delle glaciazioni di casa nostra, di come abbiano modellato il territorio e di cosa ci abbiano lasciato in eredità.

  • Appuntamento con la guida naturalistica abilitata alle ore 9.30 presso la forestale del Penna
  • Tempo di marcia effettiva: 3 ore e 30 min. circa
  • Abbigliamento da trekking pesante con ghette, bastoncini e ciaspole
  • Escursione facile di interesse naturalistico - storico - culturale
  • Dislivello in salita: 200 metri circa
  • Rientro previsto entro le ore 16.30 circa
Top


Domenica 3 febbraio 2008

La magica foresta di cristallo

(giornata intera, spostamenti con mezzi propri)

Visita guidata tra i picchi innevati e gelati delle maggiori cime del Gruppo del Monte Maggiorasca: si tocca la vetta del Groppo Rosso (1596 m), la Fontana Gelata, il ghiacciato Lago Nero (1540 m), quindi gli arabeschi di gelo sulle basaltiche rocce della Rocca della Pecora, del Prete ed i Campanili di Santo Stefano, per rientrare dalla torbiera vitrea della Cipolla sotto il Dente dell'omonima località (1579 m).
Colazione lungo il percorso nel sito più soleggiato.

  • Appuntamento con la guida naturalistica abilitata alle ore 9.30 presso lo l'Ufficio IAT di Santo Stefano d'Aveto
  • Tempo di marcia effettiva: 4 ore circa
  • Abbigliamento da trekking pesante con ghette, bastoncini e ciaspole
  • Colazione al sacco con bevande calde
  • Escursione di interesse naturalistico, facile: è richiesta un po' di pratica nel ciaspolare
  • Dislivello in salita di metri 300 circa
  • Rientro previsto entro le ore 16.30 circa
Top


Domenica 17 febbraio 2008

Ciaspolando sulla linea dei 1500 metri

(giornata intera, spostamenti con mezzi propri)

Panoramica ciaspolata d'alta quota sul confine genovese - piacentino tra gli spettacolari spazi che si aprono assieme a contorti consorzi a faggeta tra i monti Crociglia e Carevolo.
Per più di due ore immersi in paesaggi montani e marini, tra isole, appennino, pianura ed alpi, galleggiando sul soffice mantello di neve che copiosa - in genere - si posa su questa alta cresta orografica.
È la zona delle sedimentarie e dei grandi pascoli estivi; è la zona delle grandi e tristi battaglie fratricide della resistenza, ma soprattutto è una stupefacente zona aerea e comoda ai ciaspolisti, per passare una assolata giornata invernale tra ampi panorami, arabeschi di ghiaccio e dune di nevi.
Si parte dal valico del Crociglia (1480 m) per giungere come quota massima al Monte Crociglia (1570 m); i più arditi potranno raggiungere la vetta del monte Carevolo (1550 m).
Nelle zone di sosta troveremo attrezzati tavoli dove consumare la nostra calda colazione al sacco: non dimenticate il caffè.
Rientro a Santo Stefano d'Aveto dal Crociglia tramite il valico del Tomarlo.

  • Appuntamento con la guida naturalistica abilitata alle ore 9.30 al Valico del Crociglia
  • Tempo di ciaspolata effettiva: 4 ore e 30 min. circa
  • Abbigliamento da trekking pesante con ghette e ciaspole, bastoncini e ovviamente scarponi
  • Colazione al sacco con bevande calde
  • Escursione di interesse naturalistico, facile: è richiesta un po' di pratica nel ciaspolare
  • Dislivello in salita: metri 150
  • Rientro previsto entro le ore 17.00 circa
Top


Sabato 1 marzo 2008

Con le racchette da neve sulle orme del lupo

(giornata intera, spostamenti con mezzi propri)

Bellissima escursione guidata tra il candore del demanio forestale Lame - Agoraie, alle pendici dello storico monte degli Abeti. Un avvincente percorso ad anello che, in un paesaggio remoto rispetto al tipico tepore di Liguria, ci infittirà nel più duro gelo di questa meravigliosa zona montana, relitto vivente dell'ultima glaciazione del quaternario.
Partendo dal laghetto delle Lame (1060 m), percorreremo in invernale il circuito più interno dell'intera foresta oltrepassando persino la Riserva delle Agoraie, attraverso la pozza della polenta e le monumentali colonne d'Ercole.
Al momento i fiori non sono presenti e rara è la fauna: ci impratichiremo di orme di vari mammiferi, tra i quali il lupo appenninico.

  • Appuntamento con la guida naturalistica abilitata alle ore 9.30 presso l'Albergo Lago delle Lame
  • Tempo di marcia effettiva con ciaspole al seguito: ore 5 circa
  • Abbigliamento da trekking pesante
  • Colazione calorica al sacco e bevande calde
  • Escursione di tipo naturalistico: facile
  • Dislivello in salita: 350 metri circa
  • Rientro previsto entro le ore 16.30 circa
Top


Domenica 2 marzo 2008

Nei luoghi dei cristalli dello spirito

(mezza giornata, spostamenti con mezzi propri)

Visita guidata alla misteriosa ed affascinante chiglia della Nave. Il luogo pare sorgere dalla migliore delle fiabe e suscita, in chi vi s'addentra, l'arcano sentore di elementi surreali.
Molte leggende nei secoli ci narrano della Nave come la casa dello stesso dio delle selve Pen, o Pan, e della sua numerosa schiera di elfi, folletti e fate.
Vivremo pertanto nei grandi spazi naturali che aprono il cuore e la mente.
La Nave sorge come aurora - dimora dei cristalli dello spirito - a circa 1500 metri sotto la vetta del Monte Penna, la montagna sacra per eccellenza, ed il Monte del Ghiacciaio.

  • Appuntamento con la guida naturalistica abilitata alle ore 9.30 presso l'Ufficio IAT di Santo Stefano d'Aveto
  • Tempo di marcia effettiva: 3 ore circa
  • Abbigliamento da trekking con scarponcini e ghette
  • Escursione di interesse naturalistico - antropico, facile
  • Dislivello in salita: 200 metri circa
  • Rientro previsto entro le ore 12.30 circa
  • Spostamenti con mezzi propri
Top


Domenica 9 marzo 2008

Il dio Pen che ancora ronfa

(giornata intera, spostamenti con mezzi propri)

Visita guidata nella foresta sacra al dio pagano Pan che, ancor serrato nel ferreo gelo, se la dorme.
Siamo nel pieno della stagione invernale, quando neve e ghiaccio rendono scintillanti i basaltici contrafforti del Monte Penna. Dalla forestale seguiamo un ampio giro con racchette da neve o scarponi e ghette nei boschi folti che attorniano la bifida sacra montagna, toccando il bacino ghiacciato del laghetto del Penna, la surreale valletta della Nave e, se le condizioni meteo nivali lo consentono, la vetta della montagna alta 1735 metri.
Rientriamo alla forestale nel pomeriggio attraverso il valico dell'Incisa sull'Alta Via dei Monti Liguri, nel medioevo sito di un antico hospitalis e luogo di incrocio di antiche strade di commercio.

  • Appuntamento con la guida naturalistica abilitata alle ore 9.30 presso la Forestale del Penna
  • Tempo di marcia effettiva: 4 ore circa
  • Abbigliamento da trekking pesante con scarponcini, ghette, racchette da neve e bastoncini
  • Colazione al sacco con bevande calde
  • Escursione d'interesse naturalistico e storico: facile
  • Dislivello in salita: 350 metri circa
  • Rientro previsto per le ore 16.30 circa
  • Spostamenti con mezzi propri
Top


Venerdì 25 aprile 2008

Il risveglio delle Agoraie

(giornata intera, spostamenti con mezzi propri)

Giornata festiva dedicata a una delle più prestigiose zone di Liguria in quanto a eccellenze naturalistiche e a collocazione ambientale: la Riserva orientata delle Agoraie - Moggetto.
Visitiamo la zona nel momento in cui, ancora assonnata dal torpore invernale, la natura lentamente si risveglia per ridonare le sue meraviglie, i suoi rari pregi, il suo modo di meravigliarci con le specie circumpolari ed alpine approdate un tempo in ambiente di Liguria.
Toccheremo pure il Laghetto dei Coda d'Asino (molto interessante anche per la presenza di particolari insetti) e il Lago delle Asperelle (noto sito di riproduzione di curiosi anfibi anuri e urodeli).
La guida inoltre saprà farci apprezzare anche altre pozze, altri laghetti un po' sconosciuti e poco frequentati ma non meno rilevanti delle altre note zone attorno.
Colazione al sacco in zona soleggiata e rientro nel pomeriggio.

  • Appuntamento con la guida naturalistica abilitata alle ore 10.00 presso l'Albergo Lago delle Lame
  • Tempo di marcia effettiva: 4 ore circa
  • Abbigliamento da trekking con scarponcini
  • Colazione al sacco con bevande calde
  • Escursione di interesse naturalistico di media difficoltà
  • Dislivello in salita di 300 metri circa
  • Rientro previsto entro le ore 17.00 circa
Top


Giovedì 1 maggio 2008

L'antico canta maggio

(giornata intera, spostamenti con mezzi propri)

Escursione guidata di mezza giornata dal capoluogo (1017 m) a Rocca d'Aveto (1258 m) attraverso lo storico e pittoresco borgo di Roncolongo (1096 m).
Percorreremo vecchie mulattiere declamando l'antico canto di maggio, vera opera della letteratura popolare che annuncia a tutti la fine dell'inverno e l'inizio della bella stagione.
Non più neve, non più brina ma verdi prati e colorate fioriture. La vita sboccia, l'animo esulta, il giovinetto invita la fanciulla ad uscire e fare festa.
È un'ottima occasione per ritrovare il gusto di una semplice e genuina vita contadina che si svolge tra le vie dei borghi antichi, per le mulattiere che solcano il monte, discrete ed austere. Da non perdere.
E poi... una bella mangiata a base d'erbette fresche.

  • Appuntamento con la guida naturalistica abilitata alle ore 9.30 presso l'Ufficio IAT di Santo Stefano d'Aveto
  • Tempo di marcia effettiva: 2 ore circa
  • Abbigliamento da trekking con scarponcini
  • Escursione d'interesse naturalistico: facile
  • Dislivello in salita 150 metri circa
  • Rientro previsto per le ore 12.30 circa; pranzo, con menu tipico valligiano, in rifugio alle ore 13.00 (20,00 euro circa)
Top


Lunedì 2 giugno 2008

La flora dell'Aveto: il pregio della rarità

(giornata intera, spostamenti con mezzi propri)

Escursione guidata per imparare a conoscere la flora di questa bellissima vallata, una flora veramente nobile, ricca di specie rare ed endemiche.
Oltre alle specie appenniniche infatti troviamo qui molte specie alpine; inoltre restano relitti glaciali a testimoniare epoche ben più fredde dell'attuale.
Non si tratterà quindi solo di individuare fiori o piante ma di percorrere assieme un lungo iter storico di evoluzioni e adattamenti.
Il percorso segue alcune mulattiere e sentieri che dalla Possessione (1200 m) si diramano alla torbiera delle Riane, per toccare il Prato delle Rocche fino alla bellissima piana della Cipolla (1589 m). Da qui rientreremo attraverso il Groppo delle Ali.

  • Appuntamento con la guida naturalistica abilitata alle ore 09.30 presso l'Ufficio IAT di Santo Stefano d'Aveto
  • Tempo di marcia effettiva: 4 ore e 30 minuti circa
  • Abbigliamento da trekking con scarponcini; portare lente e block-notes per prendere appunti sulla flora
  • Colazione al sacco
  • Escursione di tipo naturalistico: facile
  • Dislivello di 450 metri circa
  • Rientro previsto entro le ore 17.30 circa
Top


Sabato 14 giugno 2008

I meravigliosi fiori di montagna e la leggenda di san Colombano

(giornata intera, spostamenti con mezzi propri)

Giornata intera al Lago Nero, noto pure con i nomi lago di san Colombano e il diavolo o lago dei briganti. Infatti in questa zona, molto discostata dai centri abitati e ricca di anfratti, si nascondevano in epoche passate briganti provenienti da ogni dove.
Celebre fu la presenza del bandito Piccione.
Il Lago Nero, il più grande d'origine glaciale delle Valli Aveto - Nure, si raggiunge con comodi sentieri da Rocca d'Aveto attraverso la vetta del Monte Bue (1777 metri) oppure, nel nostro caso, dal coloratissimo Prato dell'Anzola, scrigno di una sensazionale flora appenninico - alpina.

  • Appuntamento con la guida naturalistica abilitata alle ore 09.30 presso lo l'Ufficio IAT di Santo Stefano d'Aveto
  • Tempo di marcia effettiva: 4.00 circa
  • Abbigliamento da trekking con scarponcini
  • Colazione al sacco
  • Escursione d'interesse naturalistico: facile
  • Dislivello in salita 500 metri circa
  • Rientro previsto per le ore 17.00 circa
Top


Domenica 6 luglio 2008

La fattoria didattica dell'Aveto

(mezza giornata, spostamenti con mezzi propri)

Escursione dedicata al lavoro dell'uomo e alla generosità della terra avetana.
Seguiremo, attraverso un iter avvincente, il ciclo del latte e della castagna, nonché quello del grano.
Dal capoluogo (1017 m) ci sposteremo in zona mesofila, sugli 800 - 900 metri dei borghi di La Villa, Allegrezze e Gramizza. Potremo vedere impianti di agricoltura biologica, piccoli caseifici artigianali di tipici formaggi locali ed il celebre mulino di Gramizza, spinto dalle acque limpide del torrente Penna, dove seguiremo l'ultima fase dei cicli alimentari della castagna e del grano.

  • Appuntamento con la guida naturalistica abilitata alle ore 14.00 presso l'Ufficio IAT di Santo Stefano d'Aveto
  • Tempo di marcia effettiva: 4 ore circa
  • Abbigliamento normale con scarpe comode
  • Escursione d'interesse naturalistico: facile
  • Rientro previsto per le ore 18.30 circa
  • Ingresso alla fattoria didattica: 3,00 euro
Top


Sabato 12 luglio 2008

Il periplo della Roncalla

(giornata intera, spostamenti con mezzi propri)

Escursione guidata nella foresta di faggi. Il faggio è la pianta d'orizzonte montano più diffusa nell'alto Appennino.
La foresta della Roncalla è labirintica, un dedalo di sentierini solcati dai passi di uomini e dalle orme di animali. Quassù vola l'aquila e nottetempo si aggira il lupo, quassù nella stagione giusta nascono miriadi di funghi porcini.
Il periplo parte dalla vetta del Groppo Rosso (1596 m), cui si accede da Rocca d'Aveto, e toccherà la vetta della Roncalla (1685 m), lo spallone aereo della Ciappa Liscia ed i meandri interni della selva.
Rientro per la torbiera della Missura (1570 m)

  • Appuntamento con la guida naturalistica abilitata alle ore 9.30 presso l'Ufficio IAT di Santo Stefano d'Aveto
  • Tempo di marcia effettiva: 4 ore circa
  • Abbigliamento da trekking con scarponcini e scarponi
  • Colazione al sacco
  • Escursione d'interesse naturalistico: facile
  • Dislivello in salita: 400 metri circa
  • Rientro previsto per le ore 17.30 circa
Top


Sabato 19 luglio 2008

Tra i giganti della natura

(giornata intera, spostamenti con mezzi propri)

Visita guidata tra il patrimonio forestale più imponente e sinistro della valle. Qui, la faggeta, realtà mesofila per eccellenza dei nostri monti, dà i segni più possenti d'essa.
Sosta a Prè di Lame e rientro per l'Alta Via dei Monti Liguri.

  • Appuntamento con la guida naturalistica abilitata alle ore 9.30 presso l'Albergo Lago delle Lame
  • Tempo di marcia effettiva: 4 ore circa
  • Abbigliamento da trekking con scarponi
  • Colazione al sacco con bevande
  • Escursione d'interesse naturalistico: facile
  • Dislivello in salita: 450 metri circa
  • Rientro previsto entro le ore 16.30 circa
Top


Martedì 22 luglio 2008

Torrio e la rocca marsa

(giornata intera, spostamenti con mezzi propri)

Bella escursione guidata in territorio avetano piacentino nella zona della vicina Torrio (borgo a 1100 m).
Si sale poco lontano dal paese attraverso dolci fianchi di montagna rocciosi e prativi incontrando, di tanto in tanto, risorgive e consorzi a faggeta.
Nel procedere, il paesaggio diviene sempre più tormentato fino a giungere attraverso una cascata di rocce basaltiche che creano un paesaggio lunare.
La guida ci farà vedere le due Rocce Sorelle... il cui nome dice tutto.
Visita alla Conca Tribolata, agli sfasciumi della Rocca Marsa e quindi alla particolare sorgente della Ciappa Liscia.
Colazione al sacco e rientro nel pomeriggio attraverso il Valico del Monte Crociglia (1500 m circa).

  • Appuntamento con la guida naturalistica abilitata alle ore 09.00 presso l'Ufficio IAT di Santo Stefano d'Aveto
  • Ore di marcia effettiva 4.30 circa
  • Abbigliamento da trekking con scarponcini e bastone
  • Colazione al sacco
  • Escursione d'interesse naturalistico: facile
  • Dislivello in salita 400 metri circa
  • Rientro previsto per le ore 17.30 circa
Top


Giovedì 24 luglio 2008

La nave ed i folletti

(mezza giornata, trasporto in pulmino con costo aggiuntivo)

Escursione di tipo naturalistico - esoterico nella magica conca della Nave sotto la mole del Monte Penna.
Questa frattura geologica, plasmata dagli agenti atmosferici e dalle leggende, forse ospita davvero fate, elfi, gnomi e folletti. La guida ve lo farà scoprire. E vi racconterà una storia... vera.

  • Appuntamento con la guida naturalistica abilitata alle ore 9.00 presso l'Ufficio IAT di Santo Stefano d'Aveto
  • Tempo di marcia effettiva: 2 ore circa
  • Abbigliamento da trekking leggero con pedule
  • Escursione d'interesse naturalistico - esoterico: facile
  • Dislivello in salita di 200 metri circa
  • Rientro previsto entro le ore 12.30 circa
Top


Sabato 26 luglio 2008

Il periplo delle agoraie

(giornata intera, spostamenti con mezzi propri)

Visita guidata sul versante nord del Monte Aiona e del Monte degli Abeti, dove più incisivi sono stati i segni lasciati dall'ultima glaciazione.
Dal laghetto delle Lame (1060 m) si sale a costeggiare l'ampio vallone solcato dal torrente Rezzoaglio, sempre in vista degli imponenti circoli glaciali dell'Aiona, toccando zone a bosco misto e faggeta, ampie radure, zone a roccia e fresche cascate.
Sormontando ampi valloni lacustri, attraverso l'Alta Via dei Monti Liguri scendiamo nel prezioso sito delle Agoraie, vero scrigno di emergenze naturalistiche, piccola Scandinavia mediterranea.
Ampia spiegazione della zona; sosta per la colazione in prossimità delle Agoraie di sotto e rientro per i boschi al laghetto delle Lame.

  • Appuntamento con la guida naturalistica abilitata alle ore 9.30 presso l'Albergo Lago delle Lame
  • Tempo di marcia effettiva: 4 ore e 30 minuti circa
  • Abbigliamento da trekking con scarponcini
  • Colazione al sacco
  • Escursione d'interesse naturalistico: facile
  • Dislivello in salita: 500 metri circa
  • Rientro previsto per le ore 17.00 circa
Top


Martedì 29 luglio 2008

Sul tetto di Liguria

(giornata intera, spostamenti con mezzi propri)

Visita guidata in giornata intera sui sentieri dei nostri alti monti toccando le vette più elevate (Monte Groppo Rosso, Monte Bue e Monte Maggiorasca).
Torbiere, faggete, costoni alpestri e aria freschissima fino a 1800 metri.
Partiamo da Rocca d'Aveto (1250 m), saliamo al Groppo Rosso attraverso le sue scenografiche pareti basaltiche e sostiamo al rifugio Astass (1599 m). Quindi affrontiamo la prativa vetta del Monte Bue (1777 m) e la vetta per eccellenza: il Monte Maggiorasca (1805 m).
Il rientro avviene attraverso i picchi del Monte Picchetto e della Rocca del Prete, tra rocce strapiombanti e fresche faggete.
L'escursione si svolge in un contesto naturale di enorme pregio, tra ampi panorami e specie botaniche rare o persino endemiche come lo stupendo Dianthus superbus del Monte Maggiorasca.

  • Appuntamento con la guida naturalistica abilitata alle ore 9.30 presso l'Ufficio IAT di Santo Stefano d'Aveto
  • Tempo di marcia effettiva: 4 ore e 30 minuti circa
  • Abbigliamento da trekking con scarponcini
  • Colazione al sacco
  • Escursione d'interesse naturalistico: facile
  • Dislivello in salita: 500 metri circa
  • Rientro previsto per le ore 17.30 circa

 


 

Links



Pagina pubblicata il 5 febbraio 2008 (ultima modifica: 12.06.2008), letta 4803 volte
Per esprimere un commento su questo articolo si prega di contattare la redazione via e-mail

Avviso per gli utenti. Dal luglio 2014 è stato deciso di inserire alcuni annunci pubblicitari sulle pagine di questo sito web nella speranza di interessare gli utenti e provare così ad ammortizzare, almeno parzialmente, i costi del progetto Valdaveto.net.