Fragaria vesca

Fragola

scheda a cura di Giorgio Venturini
fotografie di Giorgio Venturini

Rosacea. Il nome deriva dai termini latini fragaria, fragola, e vesca, fragile, delicata.
Pianta di circa 10-20 cm.
Fiori a 5 petali bianchi.
Foglie palmate a tre lobi, alterne. Forma stoloni.
È presente nelle radure dei boschi.
La Fragaria viridis (vedi disegno e fotografia 6), anch'essa comune, si riconosce per il calice che avvolge il frutto e non è riflesso come nella Fragaria vesca.
Nella Fragaria vesca le foglie sono di colore verde scuro sulla pagina superiore e grigio argento su quella inferiore; nella Fragaria viridis le foglie sono lucenti.
Le fragole coltivate derivano da specie importate dall'America: a partire dal XVII secolo è stata importata una specie dalla Virginia, dal XVIII secolo una specie dal Cile. Il sapore e il profumo di queste fragole di grandi dimensioni non sono paragonabili con quelli delle specie selvatiche europee.

fotografie scattate in località:  Rezzoaglio
periodo:  luglio

Fragaria vesca (click per ingrandire l'immagine)Fragaria vesca (click per ingrandire l'immagine)
Fragaria vesca (click per ingrandire l'immagine)Fragaria vesca (click per ingrandire l'immagine)
Fragaria vesca (click per ingrandire l'immagine)Fragaria vesca (click per ingrandire l'immagine)
Fragaria vesca (click per ingrandire l'immagine)

Fragaria vesca

 


 

Links



Pagina pubblicata il 29 gennaio 2007, letta 8002 volte
Per esprimere un commento su questo articolo si prega di contattare la redazione via e-mail

Avviso per gli utenti. Dal luglio 2014 è stato deciso di inserire alcuni annunci pubblicitari sulle pagine di questo sito web nella speranza di interessare gli utenti e provare così ad ammortizzare, almeno parzialmente, i costi del progetto Valdaveto.net.