Valdaveto.net > Itinerari, sentieri, escursioni e ciaspolate > Targa commemorativa sul Sentiero della Resistenza (Borzonasca - Passo delle Rocche - Rezzoaglio), 25 aprile 2007




Targa commemorativa sul Sentiero della Resistenza (Borzonasca - Passo delle Rocche - Rezzoaglio), 25 aprile 2007

di Carlo Bertelli
articolo pubblicato sul bollettino della sezione del CAI ULE di Genova
fotografie di Sandro Sbarbaro

Mercoledì 25 aprile 2007, in occasione del 62° anniversario della Liberazione, la sezione del CAI-ULE in collaborazione con quella del CAI di Chiavari  link esterno ha organizzato un'escursione con partenza da Rezzoaglio (GE) lungo il Sentiero della Resistenza.

Il percorso del Sentiero della Resistenza

Ingrandisci l'immagine

Nell'occasione al Passo delle Rocche, o di Bisinella, posto al confine tra la Val d'Aveto e la Val di Sturla, è stata ricollocata e riposizionata la targa commemorativa CAI-FIE dedicata ai combattenti per la libertà e alle popolazioni che li sostennero.
La targa commemorativa riporta il seguente testo.

Tra queste valli e questi monti nacque e si propagò un anelito di libertà contro l'oppressore nazifascista. Nel 60° anniversario della liberazione il Club Alpino Italiano e la Federazione Italiana Escursionismo della Liguria, associazioni frequentatrici di questo bellissimo Appennino, vogliono esprimere tutta la loro riconoscenza ai partigiani che qui combatterono ed ai valligiani che li sostennero subendo anche spietate rappresaglie. Con la lotta di liberazione si posero le fondamenta ideali per l'Italia libera e democratica della quale oggi tutti godiamo.
Per questa ragione dette associazioni dedicano un sentiero alla memoria della Resistenza come tangibile testimonianza.
Passo delle Rocche, 29 maggio 2005

Prima dell'inaugurazione della targa, Sandro Sbarbaro, storico di cultura locale, ha brevemente illustrato ai presenti la grande importanza dell'antica via di comunicazione che un tempo, attraverso il passo posto tra le valli Sturla e Aveto, consentì la comunicazione tra riviera di levante ed area padana.
L'inaugurazione, con la liberazione del tricolore posto a mo' di velo sulla targa stessa, è avvenuta grazie all'intervento dei rappresentanti regionali di CAI e FIE, rispettivamente i signori Enzo Romano e Giovanni Lanzone.

Inaugurazione della targa commemorativa presso il Passo delle Rocche

Ingrandisci l'immagine

Inaugurazione della targa commemorativa presso il Passo delle Rocche

Ingrandisci l'immagine

L'intero percorso è stato assai apprezzato nei suoi molteplici aspetti; vi ha contribuito notevolmente il recente intervento di manutenzione eseguito con perizia dall'Ente Parco Aveto, al quale va il nostro più sentito ringraziamento.
L'intervento ha reso la percorrenza più gradevole e sicura, esaltandone tutte le peculiarità.
Si da atto alla FIE, segnatamente a Giovanni Lanzone (responsabile Commissione Sentieri FIE Liguria), per il forte impegno nel richiedere l'opera di manutenzione.
Si ricorda a questo proposito, che l'itinerario è ormai inserito nell'organigramma sentieristico del Parco dell'Aveto e verrà incluso nella prossima edizione della Guida FIE della Provincia di Genova.
Un particolare plauso merita il nostro socio Gigi Marrè (socio pure del gruppo segnalatori FIE "Contrin") che da buon allievo della scuola FIE diretta per moltissimi anni dal decano dei segnalatori Egidio Noris, ha dispiegato tutta la sua esperienza e capacità in una segnalazione puntuale, lungo tutto il tracciato.

Inaugurazione della targa commemorativa presso il Passo delle Rocche

Ingrandisci l'immagine

Si ringrazia il Comune di Rezzoaglio per aver messo a disposizione i mezzi per il trasporto della struttura in ferro recante la targa commemorativa, e il materiale edile occorrente alla sua posa in opera.
Il trasporto someggiato, così come si faceva un tempo, è stato eseguito da un valligiano.
Ritengo inoltre di fare doverosa menzione di coloro che in questi ultimi due anni si sono prodigati alla manutenzione del sentiero e alla collocazione della targa: C. Bertelli, C. Bottaro, F. Cecchinelli, A. Dinelli, F. Guerriero, M. Lelli, G. Maltese, G. Marrè, M. Scarsi.
L'escursione del 25 aprile 2007 ha registrato la partecipazione di 21 partecipanti del CAI-ULE (direttore Carlo Bertelli) e 15 partecipanti del CAI Chiavari (direttore Florida Gianelli).
In aggiunta si rileva la partecipazione di 20 soci del gruppo FIE "I Muntagnin" ottimamente diretti dal capo-gita Cesare Dotta (anch'egli socio CAI ULE).

 

Chi desiderasse essere accompagnato da guide esperte lungo il "Sentiero della Resistenza" può contattare i signori

 


 

Links



Pagina pubblicata il 31 maggio 2007, letta 5453 volte
Per esprimere un commento su questo articolo si prega di contattare la redazione via e-mail

Avviso per gli utenti. Dal luglio 2014 è stato deciso di inserire alcuni annunci pubblicitari sulle pagine di questo sito web nella speranza di interessare gli utenti e provare così ad ammortizzare, almeno parzialmente, i costi del progetto Valdaveto.net.