Valdaveto.net > Usi, costumi, tradizioni, racconti e leggende > Lo scherzo pericoloso di Raffelin di Priosa




Lo scherzo pericoloso di Raffelin di Priosa

di Simona Ferretti

Un giorno Raffaele Biggio di Priosa, detto Raffelin, si recò in Fontanabuona per il commercio di alcuni vitelli.
Attraversato il Passo dei Posarelli, che mette in comunicazione la Val d'Aveto con la Val Fontanabuona, giunse nei pressi di alcuni contadini che lavoravano nei campi.
Volendo divertirsi un po'... decise di architettare uno scherzo.

Iniziò a rimuovere alcuni massi pericolanti che si trovavano sul bordo della strada.
Valutando, però, che non fossero abbastanza grandi, ne cercò della giusta misura nelle fasce soprastanti finchè, trovato un masso di grosse dimensioni, lo fece rotolare verso i contadini in modo tale da spaventarli senza arrecare danni.
Ma si sa... le pietre che rotolano prendono strane traiettorie.
Li schivò per un pelo!
I contadini accortisi della presenza del Raffelin, dopo il gran spavento gli si rivolsero a muso duro:

Ma ti è mattu? Ti pè andà a Madonna da Guardia, che se ti ne piavi...
(Ma sei matto? Puoi andare alla Madonna della Guardia, perchè se ci prendevi...)

E il Raffelin di rimando:

Ghe pùei andaghe vatri a Madonna da Guardia! Che se ve piava nu gh'anèisci ciù...
(Potete andarci voi alla Madonna della Guardia! Perchè se vi prendeva [alla Madonna della Guardia] non ci andavate più...)

 


 

Links



Pagina pubblicata il 17 gennaio 2007, letta 3853 volte
Per esprimere un commento su questo articolo si prega di contattare la redazione via e-mail

Avviso per gli utenti. Dal luglio 2014 è stato deciso di inserire alcuni annunci pubblicitari sulle pagine di questo sito web nella speranza di interessare gli utenti e provare così ad ammortizzare, almeno parzialmente, i costi del progetto Valdaveto.net.