Valdaveto.net > Funghi > Il galletto o gallinaccio




Il galletto o gallinaccio

Cantharellus cibarius

articolo già apparso su Nel Parco - Notiziario ufficiale del Parco dell'Aveto: si ringrazia la Sagep editori  link esterno per aver concesso la pubblicazione

Il galletto, appartenente alla famiglia delle Agaricaceae, è un ottimo fungo mangereccio, molto comune nel periodo estivo autunnale; si trova in diversi tipi di ambienti, dalle zone aperte su terreno nudo a tutti i tipi di bosco (in particolare in quelli di castagno), e a diverse altitudini.

Cantharellus cibarius

Ingrandisci l'immagine

Questo fungo, che può assumere diverse sfumature di giallo, ha un cappello carnoso che negli esemplari giovani è convesso e in quelli più vecchi diventa concavo, con margine lobato - ondulato.
Le lamelle decorrono dal gambo e sono grossolane e ben delineate, il più delle volte molto basse e simili a pieghe spesso ramificate.


Il gambo è breve e dello stesso colore delle lamelle, mentre la carne è bianco-giallina, compatta e soda.
Il galletto, chiamato anche gallinaccio (in dialetto gallettu), è certamente tra i funghi più conosciuti: universalmente raccolto (anche per la sua facile identificazione), viene consumato sia fresco sia conservato sott'olio.

Galletti

Per saperne di più si consiglia la lettura del testo "Funghi belli e buoni - Come riconoscerli, come cucinarli, come conservarli", S. Maccioni - E. Guazzi, Sagep editori  link esterno .

 


 

Links



Pagina pubblicata il 19 ottobre 2006 (ultima modifica: 14.02.2016), letta 47144 volte
Per esprimere un commento su questo articolo si prega di contattare la redazione via e-mail

Avviso per gli utenti. Dal luglio 2014 è stato deciso di inserire alcuni annunci pubblicitari sulle pagine di questo sito web nella speranza di interessare gli utenti e provare così ad ammortizzare, almeno parzialmente, i costi del progetto Valdaveto.net.